Menu Chiudi

POLONIA VS ITALIA: 0-1

La Nazionale azzurra c’è. E’ ancora viva. Non è finita come tutti dicevano. Mancini, al culmine della disperazione, ha regalato una vittoria che ci evita la retrocessione in Serie B e manda dritti in quella serie proprio la nazionale polacca. Buona prova dei nostri sicuramente la migliore delle ultime.

La Polonia, ha tenuto bene, il campo, quasi fino all’ultimo. Al fischio finale, tanta era la gioia dei giocatori azzurri e del tecnico Roberto Mancini. Un gioco quella della nostra Nazionale sempre più convincente. Sebbene la strada per un futuro vincente sia ancora molto lunga.

Nella terza partita di Nations League, una bella Italia batte con pieno merito la Polonia per 1-0. Splendido il primo tempo degli Azzurri che prendono 2 traverse (Jorginho e Insigne). Nella ripresa la gara è più equilibrata e viene decisa al 92′ da una zampata di Biraghi. Prossimo impegno il 17 novembre a Milano con il Portogallo.

SARRI: “HO NAPOLI NEL CUORE”

Durante un’intervista, l’ex tecnico del Napoli Maurizio Sarri, attualmente coach del Chelsea, ha dichiarato di nutrire ancora una forte passione per la squadra azzurra con il quale ha passato tanti momenti; “mi manca Higuain, ma ora il Chelsea è il mio sogno”.

Il coach non crede di tornare a breve nel suo paese, in quanto ora è impegnato con la squadra inglese ed era un’opportunità che aspettava da tanto; non manca la carica e la determinazione del mister che è pronto a fare grandi cose con il Chelsea.

L’allenatore italiano ha dichiarato che la Juventus è la squadra più forte in Champions, che ha tutte le carte in regola per giocarsi la coppa con il Manchester City, ma sappiamo che Sarri farà il massimo per raggiungere con la sua squadra questo grande obbiettivo.

 

BILANCIO ROSSONERO: ROSSO DA 126 MILIONI

Il bilancio rossonero di Yonghong Li ha registrato un rosso di 126 milioni di euro, una bella cifra dovuta ad una presenza maggiore di costi che di entrare; basti pensare che i ricavi oscillano tra 212 e 255 milioni, mentre i costi sono arrivati a toccare i 354 milioni.

Ad influire molto sono stati sicuramente gli acquisti dell’estate 2017, che come sappiamo sono stati tanti ed hanno portato ad un aumento del monte ingaggi e degli ammortamenti.

La sanzione che il Milan subì dalla Uefa non è da sottovalutare, in quanto furono accantonati quasi 18 milioni di euro; tuttavia saranno considerate le svalutazioni che Bacca e Kalinic hanno subito e che sfiorano i 20 milioni di euro.

 

ITALIA VS UCRAINA: 1-1

Finisce in parità l’amichevole tra Italia e Ucraina, che allo stadio Marassi di Genova pareggiano 1-1. Gli azzurri dominano nel primo tempo però non trovano il gol anche grazie alle ottime parate di Pyatov. Nella ripresa, al 55′, Bernardeschi realizza il vantaggio ma la nazionale di Shevchenko trova presto il pari con Malinovskyi.

“Non ci gira cosi’ bene, avremmo meritato di fare un paio di gol”. Cosi’ il ct azzurro Roberto Mancini, dai microfoni di RaiSport, dopo il fischio finale di Italia-Ucraina.

La Nostra Nazionale, non vince da una vita, perchè non ci sono più i grandi campioni di un tempo. Credo che questa “valanga” di stranieri abbia impoverito i nostri vivai. Ormai è raro trovare più di un paio di italiani nei nostri club. A risentirne è, logicamente, la Nazionale italiana. Ecco perchè non abbiamo preso parte al mondiale russo e rischiamo la serie B internazionale. Perchè non abbiamo più campioni: non ne nascono più. Ormai le nostre società acquistano solo all’estero, impoverendo cosi i nostri vivai.