Menu Chiudi

SPALLETTI: “L’INTER NON DEVE DIPENDERE DA UN SOLO GIOCATORE”

Non è stato un grande inizio quello dell’Inter che, secondo il mister Spalletti, è una squadra che si deve ancora adattare in quanto ci sono nuovi giocatori in campo.

Il mister ha espresso chiaramente che Nainggolan è sicuramente uno dei punti di diamante della squadra, ma non si può fare affidamento solo su di lui; l’Inter deve essere una squadra capace di dare il massimo anche senza un giocatore importante.

I risultati ottenuti in questo inizio di stagione non sono quelli sperati dal team neroazzurro, ma il mister non perde la fiducia verso i suoi ragazzi ed è pronto a dare a questa squadra tutti gli elementi per fare il salto di qualità.

 

 

AC MILAN: TORNA IN CASA ROSSONERA UN GRANDE GIOCATORE

Sono parecchi i giocatori che simboleggiano da sempre il Milan, uno di questi è Riccardo Kakà che ritornerà in patria; non si sa ancora quale ruolo andrà a ricoprire, ma di certo i tifosi sono pronti ad acclamarlo come hanno sempre fatto.

Potrebbe ricoprire qualche ruolo da amministratore ed affiancare Leonardo e Maldini nelle decisioni più importanti che possono segnare il destino di questa squadra ancora in cerca di qualche campione da mettere in campo.

Per Kakà è sempre tornare a Milano, una città che lo ha sempre accolto come un figlio e secondo quanto rilasciato in un’interista, l’ex attaccante brasiliano non vede l’ora di collaborare con il club rossonero e di riavvicinarsi al Milan.

 

CALCIOMERCATO MILAN: ADDIO A HALILOVIC

Sembra che il mister Gennaro Gattuso non sia rimasto entusiasta delle prestazioni di Halilovic; il Milan sta lavorando da tempo sul mercato e su acquisti di nuovi giocatori per rafforzare la squadra in tutti i punti deboli.

Ma a quanto pare, Halilovic non ha dato il massimo e non ha catturato l’attenzione di Gattuso, che ha ripetuto più volte il suo parere su questo giocatore; non è stato in grado di raggiungere gli obbiettivi prefissati non solo dal mister rossonero, ma anche da Leonardo.

Leonardo e Maldini stanno cercando di eliminare ogni singola traccia dell’operato di Mirabelli e Fassoni che a loro parere non hanno saputo dare al Milan tutto il necessario per risolvere i problemi della squadra, sottovalutando situazioni di grande importanza.