Menu Chiudi

GLI ERRORI DEL CALCIO: IL GOL DI MUNTARI

Si parla ancora oggi dopo sette anni del famoso gol che Muntari segnò con la maglia del Milan contro la Juventus, ma che poi fu annullato per decisione arbitrale in quanto si pensava che il pallone non avesse superato la linea.

Con le nuove tecnologie come ad esempio il VAR, la situazione sembra essere migliorata, in quanto molti episodi vengono rivisitati da questi apparecchi elettronici.

Nonostante la tecnologia abbia fatto passi da gigante ed il mondo del calcio sia cambiato del tutto, gli errori non mancano mai.

NEDVED: “LA JUVE DEVE VINCERE LA CHAMPIONS!”

Il vice presidente bianconero Pavel Nedved, durante un’intervista, ha ribadito quando sia importante per la società bianconera vincere la Champions dopo troppi tentativi sfuggiti.

Anche per lo stesso Nedved, che ha militato molti anni con la maglia bianconera, questo è un sogno che si deve avverare, un obbiettivo vitale che non si può più rimandare.

A detta del vice presidente, Cristiano Ronaldo è il giocatore più adatto per conquistare la Champions, “ha la mentalità adatta”; ora non resta che vedere che gioco faranno i bianconeri per portare a casa questo titolo.

AC MILAN: LA FURIA ROSSONERA!

I rossoneri non hanno intenzione di fermarsi, stanno conquistando una vittoria dopo l’altra grazie anche al nuovo arrivato Piatek che non perde occasione per mettere la palla in rete.

Con il Cagliari i rossoneri hanno dominato il match, terminato 3-0 grazie ad un autorete dei sardi, alla rete di Paquetà al minuto 22 ed ovviamente al gol firmato Piatek al 62′ minuto.

Il mister Gattuso sta facendo un buon lavoro e finalmente il Milan ha ritrovato l’equilibrio che da tempo stava cercando, ora l’obbiettivo principale è la Champions!

INTER-BOLOGNA: SCONFITTA PER I NEROAZZURRI

I neroazzurri hanno subito una sconfitta inaspettata al San Siro contro un Bologna che ha bisogno di fare punti per uscire dalla zona rossa della classifica della Serie A.

Spalletti è rimasto deluso dalla prestazione dei suoi ragazzi, che sono stati poco aggressivi e non hanno creato occasioni da gol ripartendo dai contropiedi.

Ora in classifica ci sono squadre come il Milan e la Roma che fanno sentire il fiato sul collo ai neroazzurri.