Menu Chiudi

CALCIO FEMMINILE IN URUGUAY

Fra 15 giorni si disputeranno in Uruguay i mondiali di calcio femminile U17.
L’Uruguay in questi anni sta vivendo un boom dello sviluppo del calcio femminile grazie agli investimenti ottenuti dall’Uruguayan Football Association e dal programma Fifa Forward che hanno permesso di far crescere allenatori e giocatrici.

“L’UFA sta cercando di sviluppare il calcio femminile e renderlo un gioco professionale a medio termine”, ha dichiarato il presidente AUF Wilmar Valdez. “La formazione dei team di coaching è una strategia di base per promuovere la crescita del campionato locale. Il programma Forward ha contribuito a portare i membri dello staff tecnico delle squadre di calcio femminile nei principali centri di addestramento del paese, che contribuiranno solo al loro sviluppo “.

La lega femminile nazionale è stata fondata nel 1996 come competizione a 5 passando poi al formato a 11 nel 1997.
Dal 2018 ci sono 2 divisioni A e B composte da 1′ squadre e sono stati inoltre organizzati tornei U-16 e U-19.

POLONIA VS ITALIA: 0-1

La Nazionale azzurra c’è. E’ ancora viva. Non è finita come tutti dicevano. Mancini, al culmine della disperazione, ha regalato una vittoria che ci evita la retrocessione in Serie B e manda dritti in quella serie proprio la nazionale polacca. Buona prova dei nostri sicuramente la migliore delle ultime.

La Polonia, ha tenuto bene, il campo, quasi fino all’ultimo. Al fischio finale, tanta era la gioia dei giocatori azzurri e del tecnico Roberto Mancini. Un gioco quella della nostra Nazionale sempre più convincente. Sebbene la strada per un futuro vincente sia ancora molto lunga.

Nella terza partita di Nations League, una bella Italia batte con pieno merito la Polonia per 1-0. Splendido il primo tempo degli Azzurri che prendono 2 traverse (Jorginho e Insigne). Nella ripresa la gara è più equilibrata e viene decisa al 92′ da una zampata di Biraghi. Prossimo impegno il 17 novembre a Milano con il Portogallo.

ITALIA VS UCRAINA: 1-1

Finisce in parità l’amichevole tra Italia e Ucraina, che allo stadio Marassi di Genova pareggiano 1-1. Gli azzurri dominano nel primo tempo però non trovano il gol anche grazie alle ottime parate di Pyatov. Nella ripresa, al 55′, Bernardeschi realizza il vantaggio ma la nazionale di Shevchenko trova presto il pari con Malinovskyi.

“Non ci gira cosi’ bene, avremmo meritato di fare un paio di gol”. Cosi’ il ct azzurro Roberto Mancini, dai microfoni di RaiSport, dopo il fischio finale di Italia-Ucraina.

La Nostra Nazionale, non vince da una vita, perchè non ci sono più i grandi campioni di un tempo. Credo che questa “valanga” di stranieri abbia impoverito i nostri vivai. Ormai è raro trovare più di un paio di italiani nei nostri club. A risentirne è, logicamente, la Nazionale italiana. Ecco perchè non abbiamo preso parte al mondiale russo e rischiamo la serie B internazionale. Perchè non abbiamo più campioni: non ne nascono più. Ormai le nostre società acquistano solo all’estero, impoverendo cosi i nostri vivai.

OTTAVO TURNO EREDIVISIE: NUOVI RECORD DEL PSV

Si è chiuso l’ottavo turno di campionato e l’Eredivisie si ferma nuovamente per lasciare spazio alle nazionali: nell’ultima giornata il Psv ha dimostrato la propria supremazia nel campionato continuando a macinare punti, mettendo in cassaforte tutti i record del torneo.

Dietro c’è l’Ajax, a 5 punti di distanza che prova a reggere il colpo. Le due compagini stanno staccando tutte le inseguitrici e sono pronte ad iniziare una Eredivisie a parte con l’imperativo di raggiungere il prima possibile il titolo.

Il Feyenoord si ferma nuovamente e, questa volta, l’addio alla lotta per il titolo è quasi certo. Nella bassa classifica sprofondano NAC Breda e Groningen, si risolleva lo Zwolle e regalano un pirotecnico 3-3 Emmen e Sittard.