Menu Chiudi

CHAMPIONS LEAGUE: IL REAL SI FA SENTIRE!

Sembrava essere un periodo buio per il Real Madrid, ma a quanto pare la squadra spagnola non ha intenzione di cedere, ne in campionato e ne in Champions, dove ha dato dimostrazione di essere una delle squadre più forti di sempre.

Nonostante si senta la mancanza di Cristiano Ronaldo, il Real Madrid ha ben altri giocatori che possono fare la differenza, come Sergio Ramos che ha festeggiato la sua seicentesima presenza con la maglia del Real.

In fase Champions, il Real ha portato a casa un’importante vittoria con l’Ajax per 1-2 grazie alle reti firmate da Benzema al 60′ e da Asensio all’87’.

REAL MADRID: LO SFOGO DI ISCO

Dopo l’arrivo di Santiago Solari al Real Madrid, la situazione di Isco è cambiata; ha perso il suo posto da titolare nonostante abbia condotto il Real Madrid alla conquista di tre Champions consecutive.

Ruben De La Red ha espresso la sua sulla questione, dicendo ad Isco che il Real non aspetta nessuno e chi non è all’altezza dei compagni viene facilmente scavalcato.

La risposta di Isco non si è fatta attendere, “quando non hai le stesse opportunità dei tuoi compagni la situazione cambia, ma in ogni caso sempre Forza Madrid!”

EUROPA LEAGUE: MILAN IN CAMPO!

Questa sera i rossoneri sfideranno l’Olympiacos per passare al girone successivo dell’Europa League; tuttavia se il Milan perderà con due gol di scarto sarà fuori.

In campionato, i rossoneri faranno di tutto per arrivare tra le prime quattro squadre che accederanno alla Champions, un obbiettivo che da alcuni anni il Milan vorrebbe raggiungere.

Ma per adesso, la squadra di Gattuso dovrà dare il massimo in Europa, dovrà sfruttare al meglio le palle gol che permetteranno al team di ottenere importanti vittorie.

INTER E NAPOLI FUORI DALLA CHAMPIONS!

Sia l’Inter che il Napoli hanno detto addio al sogno Champions, i neroazzurri hanno pareggiato col il PSV ma ciò non è bastato per accedere agli ottavi, mentre il Napoli è stato sconfitto dal Liverpool.

Non è stata una prestazione eccellente quella degli azzurri, che non hanno avuto molte occasioni gol e non hanno dato vita a contropiedi pericolosi.

I neroazzurri non sono partiti col piede giusto, ma sono riusciti ugualmente a trovare il pareggio nel secondo tempo, tuttavia il pareggio del Tottenham non ha permesso all’Inter di passare alla fase successiva.