Menu Chiudi

EUROPA LEAGUE: MILAN IN CAMPO!

Questa sera i rossoneri sfideranno l’Olympiacos per passare al girone successivo dell’Europa League; tuttavia se il Milan perderà con due gol di scarto sarà fuori.

In campionato, i rossoneri faranno di tutto per arrivare tra le prime quattro squadre che accederanno alla Champions, un obbiettivo che da alcuni anni il Milan vorrebbe raggiungere.

Ma per adesso, la squadra di Gattuso dovrà dare il massimo in Europa, dovrà sfruttare al meglio le palle gol che permetteranno al team di ottenere importanti vittorie.

INTER E NAPOLI FUORI DALLA CHAMPIONS!

Sia l’Inter che il Napoli hanno detto addio al sogno Champions, i neroazzurri hanno pareggiato col il PSV ma ciò non è bastato per accedere agli ottavi, mentre il Napoli è stato sconfitto dal Liverpool.

Non è stata una prestazione eccellente quella degli azzurri, che non hanno avuto molte occasioni gol e non hanno dato vita a contropiedi pericolosi.

I neroazzurri non sono partiti col piede giusto, ma sono riusciti ugualmente a trovare il pareggio nel secondo tempo, tuttavia il pareggio del Tottenham non ha permesso all’Inter di passare alla fase successiva.

INIESTA IN DEPRESSIONE: “MI IMPASTICCAVO”

Una delle stelle del calcio da sempre simbolo del Barcellona Andres Iniesta ha dichiarato durante in un’ intervista di essere caduto in un periodo di depressione e di aver fatto un uso massiccio di pillole per riposare.

Una dichiarazione shock quella del calciatore che ha spiazzato i giornalisti e le telecamere; “non ero più io” ha ripetuto più volte, non riusciva a controllare più la sua vita e trovava consolazione in questi farmaci. 

Avrebbe voluto giocare tutta la vita nel Barcellona, nel club dove ha ottenuto importanti vittorie ed ha raggiunto traguardi storici, ma le sue condizioni fisiche e mentali non gli hanno permesso di continuare a giocare nella squadra spagnola, infatti oggi gioca attualmente in Cina.

 

COPA LIBERTADORES 2018: RINVIATO A STASERA ALLE 21:00 RIVER-BOCA

Il Superclasico, che quest’anno assegnerà la Libertadores 2018, non si è giocato, è stato rinviato di 24 ore per motivi di ordine pubblico.

Avremmo voluto parlarvi ancora della mistica che gira intorno a questa gara, avremmo voluto trasmettervi le emozioni che stiamo provando e che abbiamo provato in questi giorni ma invece la stretta attualità ci ha portato a parlare del trasporto in ospedale di 4 giocatori del Boca, un vetro del pullman del Boca rotto, che ha provocato dei problemi alla cornea di Pablo Perez, dello spray al peperoncino, lanciato dalla polizia per tenere lontano i tifosi del River dal pullman del Boca, e dell’intossicazione, causa inalazione dello spray, dei 4 giocatori del Boca.

Tutte cose che con il calcio non c’entrano nulla!
Fatto sta che i tifosi del River si sono vendicati dell’agguato ai propri giocatori, tramato dai tifosi del Boca nel Superclasico di Libertadores del 2015.

Il continuo slittamento del calcio d’inizio dalle 21 alle 23.45, fino ad arrivare alla definitiva decisione di far slittare definitivamente questa gara di 24 ore; poiché mentre all’interno il Monumental era vestito a festa, con striscioni e coreografie pronte per essere esposte ed esibite al mondo intero, all’esterno invece si stava scatenando una vera e propria guerra civile, con la polizia che non riusciva a tenere a bada i rivoltosi.